Saturday, 3 November 2007

Rijeka - Beograde - Nis (1.484 km)



...being escorted out of belgrade by our bodacious belgradian biker buddies...


... belgrade centre - were smiling so that we look like nice tourists who like serbia. yes we love serbia. serbs dont like people that dont like serbia ...

...arriving in serbia...

...incredible sight - bombed out belgrade...

...our belgradian biker homies Sasa e Mladja...


Our vibe is this: mission hard in the beginning to get out of the cold. its around 0-5 degrees out there. bitterly cold. so i the last 4 days we've covered around 1400km's. quite a lot. so to be honest we haven't really seen so much. we've just been riding you know. Rijeka is really beautiful. very like Trieste. and feels still like Italy. the next day we cruised through Croatia to Serbia. Belgrade was an eye opener yesterday. we entered the city... and there were these massive buildings just blown to bits. huge chunks taken out of them. it was a scary and an incredible thing to see.

we then rounded the corner. took some photos in the centre and stopped next to some bikers. when they saw us they just about blew their paplushkas! they were so happy to see us. it really is incredible, there is a real sense of family with bikers. all over the world you can see a biker on the road and salute him as a brother. these guys even escorted us out of the city with their hazard lights on! its a pity. we should have stayed there one or two nights in belgrade with them. my heart said that we should stay, but my mind was like, push on. and we did. next time ill listen to my heart a little more. when will i ever go to belgrade again...

so last night we arrived in Nis. found a stylish little cafe bar in the centre and started talking politics with serbians. something that one should never do. contrary to popular belief serbians are such nice friendly hospitable people. last night these guys found us a hotel, gave us free beers, smokes and were so happy to have us there. we slept last night in an old 'from russia with love' hotel. that resembled a bomb shelter more than anything else. then this morning i had a run in with some dodgy geezers. these guys (5 of em) chubby fingered, gold ringed, gold gummed geezers were talking to me in some language. trying to organize something with me. i knew things were going to far when the geezer was trying to push 100 euros bills into my hands and wispering to me in russian. i was like.... um... gotta go............ thanks but im already hooked up with my casa nostra homies back in italy wouldnt be too chuffed (jokes :)

anyhow. last but not least. i wonder what all these people think of me and matteo dressed to the hilt in ducati gear riding these beautiful sponsor clad machines through their tired and tested country. i suppose the hope that that is what the future holds for their country: to become like italy. lord help them!

Giovedi 1/11/2007 siamo partiti da Rijeka abbastanza presto, ma a causa di alcune piccole disavventure (come rimanere senza benzina in autostrada e ritrovarci per sbaglio in Bosnia) ci siamo fermati per la notte in un piccolo paese di nome Nova Gradiska nel bel mezzo della Croazia.

Il giorno dopo abbiamo deciso di spingere sull'acceleratore e coprire un bel po' di strada.

A pranzo siamo riusciti ad arrivare a Belgrado dove abbiamo fatto un giro in centro (i segni dei bombardamenti del '99 sono ancora ben visibili). Qui abbiamo incontrato due motociclisti serbi che ci hanno fermato e si sono complimentati per il nostro viaggio. Erano talmente entusiasti che ci hanno scortato per tutta la citta' con le quattro frecce accese e poi ci hanno accompagnato fino all'autostrada per Nis. Alla fine ci hanno addirittura ringraziato per averli fatti sentire un po' piu' liberi rendendoli partecipi di questa nostra avventura. Sembra incredibile ma per i serbi e' ancora molto difficile ottenere i visti per l'espatrio e sognano di riuscire un giorno a viaggiare per il mondo. Grazie a Mladja e Sasa per l'ospitalita' e auguri a Sasa che festeggia il compleanno Lunedi 5 Nov come me. Incredibile coincidenza!

Alle cinque siamo ripartiti a malincuore (sarebbe stato bello passare la serata a Belgrado) e siamo arrivati a Nis verso sera. Mentre cercavamo un albergo per la notte siamo finiti al Fashion Cafe `Strabello` dove i propietari, confermando la grande ospitalita' e la gentilezza dei serbi, ci hanno offerto birre, sigarette e ci hanno addirittura trovato l'albergo.

Dopo 1400 km le moto sambra che se la cavino bene (a parte qualche piccola ma fastidiosa vibrazione). Finora abbiamo viaggiato quasi sempre in autostrada ad una velocita' di crociera di circa 130 km/h. (Anche se in un paio di occasioni la lencetta del tachimetro e' andata a dare un bacio alla tacchetta numero 230). Da domani inizieremo a prenderla con piu' calma facendo strade secondarie e guardandoci un po' intorno. Abbiamo tutti e due male al collo e per i primi tre giorni abbiamo avuto mal di testa a causa del rumore dell'aria che attraversava il casco. Con i tappi per le orecchie siamo riusciti a risolvere parzialmente il problema nel senso che il mal di testa c'e' sempre, ma la causa non e' piu' il vento, ma sono le birre.

Colonna sonora: "Ol'55" Tom Waits

8 comments:

helix said...

enjoy the trip bra! :)

mat

krush said...

Ciao Robin! Have a great time on the road! From your friend, the Harley rider.

LSSNDR said...

ciao braaaaaaa!!!! bella storia avere notizie fresche fresche in diretta, anzi diciamo non solo fredde ma gelate, a quanto sembra! te l'avevo detto che avresti avuto freddo, eheheheh, ma con un po' di bevande giuste e tanti strati di abbigliamento starai meglio! saluta matteo e non pestate troppo sull'acceleratore! un bacio alle signorine ducati. fatevi vivi! ale

luca said...

ciao ragazzi, vi vedo belli bardati!!!!! teneteci aggiornati e mi raccomando preparatemi l'accoglienza per natale 2008!!!!!! bella brrrraraaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!

dario said...

grande robin senti vai sreno che qui se tutto va bene ti preparo un'uscita su D di repubblica bacio anche da franci e bimba a presto
dario

dario said...

ciao robin questo il contatto x istanbul che ti dicevo eventualm ci risentiamo poi quando siete da quelle parti

http://enricoradrizzani.nova100.ilsole24ore.com/

Marco said...

E allora matteo com'è?
Testa e collo tutto ok?...
Hai fatto bene a partire prima di juve-inter...partita di merda!
Dove siete?....Occhio alla benzina!
E... VA PIAN!

ale said...

Hei Robin!!ciao Bra!! sono Ale il tuo super vicino!!Figo il Blog1! cazzo quanto vi invidio!!State andando benone mi sembra, anche se questa e' la parte facile..Ci sentiam Presto..Ciaoo